PROGETTI ALL'ESTERO

Titolo progetto: ITALIANI D'OLTRECONFINE

 

Le ACLI all’estero sono sempre state un punto di riferimento della comunità italiana, ponendosi come interlocutori per i singoli, le famiglie, le associazioni di migranti e le istituzioni. I Patronati hanno da sempre cercato di fornire supporto per la tutela dei diritti maturati in Italia, aiutando la comunità anche nei meandri burocratici dei paesi esteri. In molti paesi si sono fatti promotori di iniziative per mantenere viva l’identità culturale avvicinandosi anche alle terze e quarte generazioni che desiderano rafforzare e ricostruire il legame con il paese d’origine.

I nuovi flussi migratori italiani portano nuove sfide che portano a pensare a servizi nuovi, di assistenza e orientamento per coloro che arrivano per la prima volta in un paese straniero, con tutte i relativi problemi di integrazione socio-economica. I futuri volontari in servizio civile all’estero si inseriscono quindi in un contesto che permetterà loro di comprendere meglio il fenomeno migratorio italiano e contribuire al miglioramento e all’innovazione dei servizi offerti alla comunità italiana stessa. Gli obiettivi generali, quindi, sono: permettere l’accesso e l’esercizio dei diritti connessi alla cittadinanza italiana; mantenere e rafforzare l’identità culturale della comunità italiana; facilitare l’inserimento socio-economico dei nuovi migranti italiani.

Gli obiettivi generali saranno declinati in obiettivi specifici nella singola area territoriale.

 

TERRITORI DI ATTUAZIONE: ESTERO (Argentina; Brasile; Uruguay; Stati Uniti; Australia; Svizzera; Germania; Belgio; Francia; Paesi Bassi; Regno Unito)

 

ITALIANI D'OLTRECONFINE
PROG_ITALIANI D'OLTRECONFINE.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB

Titolo progetto: AFFACCIATI AD ALTRI BALCONI

 

Il progetto si propone di contribuire a rafforzare la resilienza delle comunità nelle quali si intende lavorare. In contesti così precari è fondamentale concentrarsi su programmi semplici e flessibili che sviluppino contemporaneamente le capacità governative delle comunità ed in particolare la capacità di rispondere in maniera adeguata a situazioni di crisi economico-sociali ed ai disastri naturali. Per questo il progetto mira a supportare i processi già in corso, ponendo l’accento sull’importanza del lavoro della costruzione di network che possano sostenere le comunità in momenti di crisi, della formazione/informazione per il rafforzamento delle competenze anche trasversali, come strumento di prevenzione e gestione delle crisi; della partecipazione allargata ai diversi componenti della comunità, come giovani e donne, perché questo crea nuove conoscenze, ricambi generazionali, opportunità di scambio e quindi può potenzialmente generare azioni collettive condivise ed più efficaci.

 

TERRITORI DI ATTUAZIONE: ESTERO ( Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Romania e Moldavia, Kenya, Senegal e Mozambico)

 

AFFACCIATI AD ALTRI BALCONI
PROG_AFFACCIATI AD ALTRI BALCONI.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.1 MB